keyboard_arrow_right
keyboard_arrow_right
E’ boom di cure alternative
Uncategorized

E’ boom di cure alternative

Le cure alternative, o la medicina alternativa, da molti anni ha conosciuto una grande diffusione senza precedenti, legata, nella maggior parte dei casi a diverse variabili. Molte sono le cure diffuse negli ultimi anni, come la medicina olistica, la fitoterapia, la chiropatia e l’agopuntura.

Molte le persone, che vedendo l’inefficacia delle cure con l’utilizzi di medicinali tradizionali, o a causa della promessa di cure miracolosi, molte persone si sentono in diritto di provare questo tipo di cure, tralasciando alcuni aspetti che sono molto importanti che devono essere sempre considerati.

È bene sapere fin da l principio che provare un nuovo tipo di terapia definibile alternativa, che non è ancora stata apertamente accettata dalla medicina tradizionale per i suoi benefici, può creare problemi più grossi rispetto a quelli già presenti; perciò la scelta dell’utilizzo di certi medicinali o cure alternative andrebbe fatta in modo più razionale possibile, valutandone tutti i rischi e gli effetti collaterali.

Non tutte le cure alternative sono positive

Purtroppo se da un lato internet e il web risultano essere una grande fonte di informazioni, capace di contribuire alla cultura di ogni persona che ne usufruisce, dall’altra si rivela un’enorme trappola che può portare un eventuale malato a nutrire false speranze grazie alle informazioni rinvenute sul web stesso, in siti dove vengono presentate cure che all’apparenza sembrano avere effetti a dir poco strabilianti, ma che in realtà non risolvono assolutamente i problemi presenti nella vita del malato.

Perciò è bene considerare che non tutto quello che è oro luccica. E quindi, quando si trova una di queste fantomatiche cure che, a detta di alcuni blog o siti, è sostenuta da studi scientifici e ricerche accurate che non vengono citate minimamente, è bene tenersi alla larga e stare molto attenti. Gli studi effettuati sui medicinali che generalmente utilizziamo hanno lo scopo principale di garantire il loro effetto benefico sul corpo umano e cercare di curare i sintomi che fanno star male con il minimo rischio di effetti collaterali; alcuni di questi medicinali però vengono creati senza rispettare le tantissime normative che regolano la creazione di farmaci, risultando dannosi ed inefficaci.

Molti pazienti potrebbero obiettare dicendo che inizialmente la cura intrapresa funzionava. questo è legato al fatto all’effetto placebo; Infatti il corpo umano, durante la fase iniziale di una cura, reagisce in modo positivo ad essa e sia psicologicamente che fisicamente si riescono a notare dei miglioramenti. Dopo un periodo più o meno lungo però tali miglioramenti finiscono, e se la terapia non è davvero funzionante, si finisce per tornare alla situazione precedente.

Aspetto emotivo di una cura alternativa non efficace

Inoltre vi è anche da considerare l’aspetto emotivo della faccenda. Infatti molti pazienti, dopo aver speso moltissime energie e soldi per perseguire un trattamento che alla fine non risulta essere di alcun beneficio per il proprio corpo, deve affrontare non solo la malattia da cui è affetto, ma deve anche pagare lo stress emotivo causato dall’eventuale delusione venutasi a creare una volta scoperto che la cura alternativa non funziona. In molti casi è stato notato che questo stress emotivo è causa di un aggravamento del decorso della malattia del paziente e dei sintomi presenti sul suo corpo, specialmente se la terapia alternativa usata va contro quella tradizionale e quest’ultima viene sospesa totalmente.

Non tutte le cure alternative sono negative

Nonostante la grande presenza di tali trappole all’interno del web, c’è da considerare che esistono davvero delle cure tradizionali che risultano essere di grande beneficio per il corpo umano, e che la medicina tradizionale accetta di buon grado, come la medicina olistica, molti diffusa al giorno d’oggi anche nel mondo occidentale.

Questo tipo di medicina, al contrario di quella tradizionale, non si occupa solo dell’aspetto fisico della malattia del paziente, ma va a prendersi cura anche della componente metafisica del malessere provato dalla persona; in questo modo viene trattato in modo globale tutto lo stato di salute, andando a modificare il modo di considerare l’ambiente, la società e a trattare in maniera diversa e corretta il proprio corpo e la propria mente. All’interno della medicina olistica inoltre rientrano a far parte anche di altre discipline del campo medico, come ad esempio l’aromaterapia. Questa particolare branca della medicina tradizionale si preoccupa dell’utilizzo di sostanze o olii essenziali che hanno al loro interno dei cosi detti principi attivi e servono a creare benessere nel paziente.

Altre cure alternative, che vengono riconosciute a livello ufficiale come tecniche terapeutiche che possono portare beneficio al corpo umano sono: l’agopuntura, che prevede l’utilizzo di specifici aghi in alcuni punti della superficie corporea, precisamente dette meridiani. Su queste particolari zone si svilupperebbero tutti i dolori di quel determinato organo, e l’uso degli aghi aiuterebbe a dissiparlo; La terapia antroposofia, che mediante alcune sostanze prelevate dai minerali, o dalle piante o trattamenti terapeutici, si cura sia l’aspetto fisico della malattia del paziente che la parte eterica o del corpo astrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *